Guidata dalla convinzione che tutti i bambini debbano essere uguali alla nascita, l’associazione FightTheStroke vuole garantire un futuro migliore ai giovani sopravvissuti all’Ictus e alle loro famiglie.

FightTheStroke esiste per rispondere alla necessità di conoscenza e di supporto alle famiglie impattate dalla gestione di un sopravvissuto da Ictus; per educare alla consapevolezza che i bambini, anche quelli non ancora nati, possono essere colpiti dall'Ictus; per ispirare le nuove generazioni e favorire la ricerca e l'adozione di terapie ‘disruptive’.

Perché un incidente alla nascita non dovrebbe dettare il futuro di questi bambini.

VALORI IN CUI CREDIAMO

  • FightTheStroke crede nella possibilità di offrire una vita dignitosa a chi ha sperimentato un trauma importante come quello dell'ictus alla nascita o in giovane età, affinché guardi alle opportunità e ai punti di forza più che alle singole aree di miglioramento.
  • FightTheStroke crede nel ruolo della condivisione delle esperienze per dare supporto alle famiglie impattate da traumi legati alla salute e alla disabilità in genere.
  • FightTheStroke crede nella cura dell'individuo come unità e non come un insieme di organi da mantenere e riparare.
  • FightTheStroke crede nel ruolo della famiglia come fattore critico di successo nel processo riabilitativo e di cura post-trauma.
  • FightTheStroke crede nella contaminazione culturale e nel valore della tecnologia, come fattori abilitanti nelle relazioni umane e per sviluppare il potenziale inespresso o variato delle persone.
  • FightTheStroke crede nella diffusione della conoscenza in ambito medico-scientifico affinché tutti i livelli della popolazione siano in grado di misurare e mantenere il proprio stato di salute.
  • FightTheStroke crede nei principi di sostenibilità delle proprie attività e si impegna a rispettare e a diffondere gli obiettivi di crescita sostenibile, sia in ambito non-profit che di valore condiviso con la società in cui operiamo.